martedì 9 gennaio 2018

Recensione "I sotterranei di Notre Dame” di B. Frale

Risultati immagini per i sotterranei di notre dame

TITOLO: “I sotterranei di Notre Dame”
AUTORE: Barbara Frale
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 384
DATA DI PUBBLICAZIONE:  4 gennaio 2018
PREZZO: 7.43 euro (cop. rigida), 2.99 euro (ebook)
PARIGI, 1301. Perché il re di Francia e i suoi uomini più fidati si aggirano furtivi nei sotterranei di Notre-Dame? Che cosa stanno disperatamente cercando? Filippo il Bello è disposto a tutto pur di scongiurare un evento fatale per il suo regno e la sua discendenza. Anche a mobilitare i migliori consiglieri perché raggiungano Roma: proprio in Vaticano, sotto la protezione del papa, si nasconde il celebre Arnaldo da Villanova, noto come il Catalano, geniale e discusso medico di Bonifacio VIII, un tempo al servizio di Filippo il Bello, poi accusato di praticare la magia. Ora il re lo rivuole presso di sé. Per quale motivo? Il pontefice nutre dei sospetti su quella richiesta e teme che Filippo il Bello stia orchestrando un complotto contro la Santa Sede. Per questo affida il compito di indagare al nipote, Crescenzio Caetani, giovane studente in Medicina, e a Dante Alighieri, delegato della Repubblica di Firenze. Addentrandosi nei meandri della Biblioteca Apostolica, sfogliando inestimabili trattati medici del mondo antico, i due tenteranno di scoprire cos’è che tormenta il monarca più potente della cristianità. Un segreto che il Catalano, custode della tradizione magica dell’Oriente, pare conoscere, ma che non sembra disposto a rivelare…

La mia opinione
Buongiorno a tutti e buon martedì! Com’è stata la ripresa a lavoro? Oggi sono un po’ di fretta ma sono passata per postare la prima recensione del 2018, ovvero “I sotterranei di Notre Dame” di Barbara Frale, edito da Newton Compton nei giorni scorsi.
Siamo nella Parigi del 1301. Filippo IV, passato alla storia con il soprannome de il Bello, incarica il cardinale Matteo D’Acquasparta di riportare a Parigi Arnaldo di Villanova, detto il Catalano, per impedire l’imminente dramma che si sta per abbattare sulla Francia. Ma non è certamente un’impresa facile perché Papa Bonifacio VIII (proprio lui, il celebre Papa che fu causa dell’esilio di Dante da Firenze e che storicamente ebbe moltissimi contrasti proprio con il re di Francia) non è certo intenzionato a privarsi del suo medico soprattutto perché teme una sgambetto dal re francese e dunque deciderà di far indagare suo nipote Crescenzio Caetani e il suo fiorentino amico Dante.
La storia ha come protagonisti una coralità di personaggi che fra Parigi e Roma vi porterà sempre più all’interno degli intrighi del tempo: incontreremo Bonifacio VIII e Filippo IV, la regina Giovanna, Dante Alighieri, Crescienzio Caetani e non per ultimo Arnaldo il Catalano; inoltre l’attenzione verrà catturata anche dal misterioso Lanius, che sin dalle prime pagine mi ha incuriosito.
Un thriller che non è davvero un thriller nel senso stretto del termine: un romanzo che mostra gli intrighi, le strategie, i timori, la genialità dei personaggi sopra citati.
Lo stile è fluido e ha un buon intreccio, forse a volte troppo lento per i miei gusti personali. Barbara Frale ha però fatto un buon lavoro di ricerca storica che traspare da ogni singola scena descritta e ha saputo unire le parti inventate ai fatti realmente accaduti molto accuratamente.
Un romanzo che tiene bene la suspance sino alla fine, ha riprodotto  un periodo storico complesso e ricco di personalità che è riuscita a descrivere in ogni loro sfaccetatura.

7 commenti:

  1. Non lo conoscevo per niente questo libro, mi sa che lo segno nella mia lunga lista

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Secondo me si..non è un vero e proprio thriller, potrebbe sorprenderti!

      Elimina
  3. Ciao! Mi ispira, lo aggiungo alla mia lista :))

    RispondiElimina
  4. Dalla trama penso sia proprio il genere che piace a me ;)

    RispondiElimina