sabato 14 settembre 2019

Recensione "I centomila regni" di N.K. Jemisin


Recensione


Buon sabato a tutti! So' che sembro sparita di nuovo o comunque le mie comparse sul blog sono più rare, ma diciamo che settembre è iniziato proprio male che più male non si può con grossi problemi personali che mi tengono lontana dal pc (e anche dalla lettura spesso).
Comunque oggi voglio parlarvi di un romanzo edito parecchio tempo fa, "I centomila regni" di  N.K. Jemisin (autrice nota al momento per "La quinta stagione" edito da Mondadori) che era nella mia TBR estiva...eh bhè, la valutazione che gli ho rifilato la leggete anche voi...ma capiamo perché!


I centomila regni
N.K. Jemisin 


  


Editore: Gargoyle
Prezzo: Attualmente non disponibile presso gli store
Pagine:382
Serie: Autoconclusivo/Nome serie #--
Genere:Fantasy
Data di pubblicazione: 06/02/2014

Trama: Yeine Darr è un'esiliata del barbaro Nord. Quando sua madre muore in circostanze misteriose, viene convocata nella maestosa città di Sky, sede della famiglia dominante Arameri. Lì è nominata erede del re, e la notizia la sconvolge. Ma il trono dei Centomila Regni non è facile da conquistare, e Yeine si ritrova coinvolta in una brutale lotta per il potere contro due cugini che non sapeva nemmeno di avere. Mentre combatte per la vita, si avvicina sempre di più alla verità sulla morte di sua madre e sulla storia di sangue della sua famiglia. Con le sorti del mondo in precario equilibrio, Yeine imparerà quanto pericoloso possa essere vivere in una situazione in cui amore e odio, dèi e comuni mortali, si ritrovano inestricabilmente legati.

martedì 10 settembre 2019

Review Party "Iron Flowers. Regina di cenere" di Tracy Banghart


 Recensione 


Buon martedì a tutti! Com'è iniziata la vostra settimana?
La mia un po' ni, causa questioni personali, in fase di miglioramento.
Comunque non sono qui oggi per rattristarvi o lamentarmi, ma per il review party del secondo e ultimo volume di un dilogia che mi ha davvero conquistata. Sto parlando di "Iron Flowers. Regina di cenere" di Tracy Banghart edito proprio oggi da DeA Planeta (che ringrazio per la copia digitale in anteprima), una storia di forza, coraggio e ribellione di cui potete leggere la mia recensione del primo volume cliccando qui.


Iron Flowers. Regina di cenere
Tracy Banghart


     


Editore: DeA Planeta
Prezzo: Rigido 14,02€ Ebook 7,99
Pagine: 416
Serie: Grace and Fury #2
Genere: Fanatsy
Data di pubblicazione: 10/09/2019

Trama: Se c'è una cosa che Nomi ha imparato durante i mesi trascorsi a corte è che non bisogna arrendersi mai. Nemmeno quando tutto sembra perduto. Nemmeno quando Malachi, l'uomo che ama più di se stessa e legittimo erede al trono, viene spodestato dal fratello minore e bandito dal regno. Disperata, Nomi sa che le rimane un'unica speranza: raggiungere la sorella Serina nella prigione di Monte Rovina. Ma al suo arrivo non trova ad aspettarla le donne vinte e ferite che ha sempre immaginato. Perché le prigioniere di Monte Rovina si sono ribellate: alle loro ingiuste condanne, al loro ingiusto destino di donne. E Serina, la dolce, remissiva Serina, è il capo della rivolta. Il dolore, la violenza e la sofferenza hanno cambiato sia Nomi che Serina, eppure le sorelle sono pronte a combattere l'una al fianco dell'altra. Per liberarsi dell'usurpatore e per ristabilire la giustizia - e l'uguaglianza - in tutto il regno. Perché, a volte, per costruire un mondo migliore bisogna prima ridurre tutto in cenere. Il seguito di "Iron Flower" il capitolo conclusivo della serie.

sabato 7 settembre 2019

Review Party "Absence. Il gioco dei quattro" di Chiara Panzuti


 Recensione 


Buon sabato a tutti! Come state? Pronti per questo primo vero weekend di settembre?
Io no, ma solo perché questi giorni sono stati particolari e pieni d'ansia causa ospedale...anyway, non siamo qui a parlare dei miei problemi ma perché oggi è il giorno in cui va online la mia recensione di "Absence. Il gioco dei quattro" di Chiara Panzuti (che ringrazio per la copia) edito da Fazi nel 2017 e primo di una trilogia urban fantasy nata dalla sapiente penna di questa giovane (ha la mia età quindi è giovanissima!) ragazza.
Ringrazio Miriam per avermi coinvolta in questo particolare review party: come vedete i blogger partecipanti sono molti e in questi giorni sono state pubblicate le recensioni del primo volume, nella seconda metà di settembre quelle del secondo e a ottobre quelle del terzo...quindi rimanete sintonizzati!


ABSENCE. IL GIOCO DEI QUATTRO
Chiara Panzuti


   


Editore: Fazi Editore
Prezzo: Flessibile 7.95€ Ebook 6,99
Pagine: 335
Serie: Absence #1
Genere: Urban Fantasy
Data di pubblicazione: 01/06/2017

Trama: Viviamo anche attraverso i ricordi degli altri. Lo sa bene Faith, che a sedici anni deve affrontare l'ennesimo trasloco insieme alla madre, in dolce attesa della sorellina. Ecco un ricordo che la ragazza custodirà per sempre. Ma cosa accadrebbe se, da un giorno all'altro, quel ricordo non esistesse più? E cosa accadrebbe se fosse Faith a sparire dai ricordi della madre? La sua vita si trasforma in un incubo quando, all'improvviso, si rende conto di essere diventata invisibile. Nessuno riesce più a vederla, né si ricorda di lei. Non c'è spiegazione a quello che le è accaduto, solo totale smarrimento. Eppure Faith non è invisibile a tutti. Un uomo vestito di nero detta le regole di un gioco insidioso, dove l'unico indizio che conta è nascosto all'interno di un biglietto: 0°13'07''S78°30'35''W, le coordinate per tornare a vedere. Insieme a Jared, Scott e Christabel - come lei scomparsi dal mondo - la ragazza verrà coinvolta in un viaggio alla ricerca della propria identità, dove altri partecipanti faranno le loro mosse per sbarrarle la strada. Una corsa contro il tempo che da Londra passerà per San Francisco de Quito, in Ecuador, per poi toccare la punta più estrema del Cile, e ancora oltre, verso i confini del mondo. Primo volume della trilogia di Absence, Il gioco dei quattro porta alla luce la battaglia interiore più difficile dei nostri giorni: definire chi siamo in una società troppo distratta per accorgersi degli individui che la compongono. Cosa resterebbe della nostra esistenza, se il mondo non fosse più in grado di vederci? Quanto saremmo disposti a lottare, per affermare la nostra identità? Un libro intenso e profondo; una sfida moderna per ridefinire noi stessi. Una storia per essere visti. E per tornare a vedere.