sabato 18 novembre 2017

Cover Reveal "Il colore del caos" di Giovanna Roma


Buon lunedì a tutti! Com'è iniziata la vostra settimana?
Oggi sono qui per la covere reveal dell'ultimo romanzo della bravissima Giovanna Roma, ovvero “Il colore del caos”. Curiosi?

TITOLO: Il colore del caos
AUTORE: Giovanna Roma
EDITORE: Self-Publishing
DATA DI PUBBLICAZIONE: 12 dicembre 2017
GENERE:  Forbidden romance
Lui indossa jeans e tatuaggi. Io una divisa scolastica.
Lui ha un lavoro che ama, io una vita che odio.
Scott Turner è uno stronzo ventisettenne. Io, Allison Newborn, ammetto di essere una sedicenne difficile da gestire.
Gli sono caduta tra capo e collo e per questo crede di dettare le regole. Certo, continua a ripetertelo.
Abbandonata al lusso di una vita agiata, con due genitori sempre presi da sé stessi, è difficile obbedire agli ordini.

Tutto in lui gli urla di starmi lontano.
Tutto in me prega di combattere dei sentimenti che dovrei rinnegare.

Non abbiamo scelta, siamo costretti a trovare l'armonia in questo caos.
A volte gli incontri avvengono nel tempo sbagliato.
Ci trasformano per sempre.
Ci costano tutto.
Cos'altro può accadere a un amore proibito?

giovedì 16 novembre 2017

Recensione "Sotto lo stesso tetto" di A. Brashares

TITOLO: Sotto lo stesso tetto
AUTORE: Ann Brashares
EDITORE: Rizzoli
PAGINE: 352
DATA DI PUBBLICAZIONE:  16 novembre  2017
PREZZO: 19.00 euro (cop. rigida), 8.99 euro (ebook)
Il matrimonio di Robert e Lila è stato breve e intenso. Hanno avuto tre figli: Emma, Quinn e Matthew, ora ventenni. Terreno di guerra tra i due è la casa delle vacanze a Long Island, dove si alternano con le famiglie ricomposte; hanno, infatti, nuovi compagni e nuovi figli, Sasha e Ray, entrambi diciassettenni, che non si sono mai conosciuti. Il fidanzamento di Emma con un brillante avvocato che lavora nello studio di Robert dà il via a incontri e scontri tra le due famiglie, con grandi sorprese e un tragico epilogo. Saranno Sasha e Ray che, d'intesa e attratti l'uno dall'altro, spingeranno i genitori a superare anni di rancori.

La mia opinione
Buon giovedì mattina!
Come vi avevo anticipato ieri, oggi 16 novembre, esce in tutte le librerie e store online “Sotto lo stesso tetto”, l’ultimo romanzo di Ann Brashares edito da Rizzoli e di cui sto partecipando al blogtour. Proprio nella giornata dell’uscita sul mercato, tutti noi blog che stiamo partecipando all’evento, pubblichiamo la recensione in anteprima.
Come vi avevo già accennato sono una fan di questa scrittrice  dalla stile scorrevole, mai noioso o pesante, ma sicuramente ci sono stati sia punti positivi che negativi nella narrazione. Ma procediamo con ordine.

Blogtour "Sotto lo stesso tetto" di Ann Brashares

Buon mercoledì a tutti!!!!
Oggi sono di corsa per delle faccende di lavoro, ma prima di scappar via voglio presentarvi la terza tappa del blogtour dedicata al nuovo romanzo di una scrittrice che sin da ragazzina mi ha toccato il cuore, ovvero Ann Brashares, ovvero “Sotto lo stesso tetto”, che uscirà in tutte le librerie e gli store online per Rizzoli domani! uiQuindi non lasciatevelo scappare.


TITOLO: Sotto lo stesso tetto
AUTORE: Ann Brashares
EDITORE: Rizzoli
PAGINE: 352
DATA DI PUBBLICAZIONE:  16 novembre  2017
Il matrimonio di Robert e Lila è stato breve e intenso. Hanno avuto tre figli: Emma, Quinn e Matthew, ora ventenni. Terreno di guerra tra i due è la casa delle vacanze a Long Island, dove si alternano con le famiglie ricomposte; hanno, infatti, nuovi compagni e nuovi figli, Sasha e Ray, entrambi diciassettenni, che non si sono mai conosciuti. Il fidanzamento di Emma con un brillante avvocato che lavora nello studio di Robert dà il via a incontri e scontri tra le due famiglie, con grandi sorprese e un tragico epilogo. Saranno Sasha e Ray che, d'intesa e attratti l'uno dall'altro, spingeranno i genitori a superare anni di rancori.

Ho la fortuna di averlo letto in anteprima (e infatti domani su tutti i blog che partecipano al blogtour troverete le recensioni) e la mia tappa è dedicata agli estratti del romanzo, perciò ne ho scelti tre, brevi perché non voglio rivelarvi troppo ma solo incuriosirvi, che mi hanno colpito in particolar modo.